Matematica al volo in classe 1a

Il metodo analogico è un nuovo metodo formativo che applica all’apprendimento la percezione a colpo d’occhio, attivando a tutto campo le capacità intuitive dei bambini.

Si basa sulla modalità di apprendere che usiamo inconsapevolmente nella vita di tutti i giorni, ovvero prima vediamo e poi riflettiamo. Utilizzando metafore e analogie, simmetrie e contrasto di simmetrie, i bambini scoprono e apprendono nuovi concetti, senza sforzo, con la stessa naturalezza con cui imparano a parlare, a giocare, ad usare le nuove tecnologie.

Bortolato ha messo a punto il metodo applicandolo inizialmente all’insegnamento della matematica a partire dai primissimi anni di scolarizzazione, avvicinando a questa disciplina migliaia di studenti, anche gli alunni con disturbi specifici dell’apprendimento. Come andare incontro alle difficoltà dei bambini in matematica? Il maestro propone come strumento fondamentale la linea del 20, che sviluppa il calcolo mentale simulando il funzionamento delle mani, una sorta di computer analogico naturale. In tal modo è possibile “calcolare senza contare”, superando il conteggio che costa molte energie, non produce apprendimento e spesso fa detestare la matematica.

Ovviamente ho preso spunto dal metodo ma l’ho personalizzato e integrato con attività ludiche e manipolative che nel tempo ho sperimentato.

Matematica al volo

Matematica in movimento

Coding natalizio in classe 1a

Italiano al volo in classe 1a

Lascia un commento