L’arte preistorica

L'arte preistorica L'arte preistorica L'arte preistorica L'arte preistorica L'arte preistorica L'arte preistorica L'arte preistorica L'arte preistorica L'arte preistorica L'arte preistorica L'arte preistorica L'arte preistorica L'arte preistorica L'arte preistorica L'arte preistorica

Fin dai primi esordi, l’uomo ha pensato, immaginato, cercato di esprimersi. Se non poteva farlo attraverso il linguaggio, non ancora sviluppato, lo ha fatto attraverso l’arte. Dipingere le caverne è stato uno dei modi più azzeccati per mostrare al mondo che sarebbe diventato, ciò che loro vedevano, quello che mangiavano e che riuscivano a cacciare.

Animali di ogni tipo, realizzati grazie al carbone (da cui si evince che avevano già scoperto il fuoco), terra marrone e piante da cui si ricavava un rosso vermiglio. Tutti colori naturali, che recuperavano dall’unico ambiente che conoscevano e che avevano a disposizione.

E’ stata la stessa cosa che i nostri alunni hanno sperimentato, sciogliendo delle sostanze naturali come curry, caffè e peperoncino, per farne dei colori.

Rispondi