Imparo e rispetto le regole della sicurezza

Per educare i bambini della scuola dell’infanzia al rispetto delle regole del vivere insieme, alla convivenza civile, alla condivisione di esperienze, ed anche al riconoscimento di situazioni di pericolo ed a come evitarli non c’è strumento migliore del gioco. A pensarci bene anche gli adulti, quando fanno prove di simulazione di vario tipo “giocano a far finta di.. e fanno un  gioco di ruolo”. Nei giorni scorsi nella nostra scuola era prevista una prova di evacuazione per la prevenzione di pericoli relativi ad un eventuale evento sismico. Considerato che ;il nostro Comune , Lacco Ameno,insieme a quello di Casamicciola Terme , lo scorso 21 agosto è stato duramente colpito da un breve ma terribile terremoto che ha causato ingenti danni alla  comunità ed ha traumatizzato moltissimi nostri alunni che hanno perso la casa , avevamo la necessità di trasformare la nostra esperienza educativa in un’attività che non spaventasse ulteriormente i bambini ma che,divertendoli gli fornisse gli strumenti necessari ad affrontare una nuova situazione di pericolo. Abbiamo, quindi, insieme ai volontari dell’Associazione C.B di Forio che ci hanno assistito effettuato una prova di evacuazione programmata ed una a sorpresa.  Con loro abbiamo giocato a “ ripararci sotto i banchi “dopo i tre suoni di una sirena ed a uscire dall’edificio  scolasti dopo un suono prolungato. abbiamo assegnato  in ogni sezione, l’incarico di capofila e chiudi fila a 2 bambini. Naturalmente i bambini hanno affrontato con allegria l’esperienza e l’hanno vissuta come un gioco ma ,al contempo,hanno mostrato, anche, grande senso di responsabilità nell’ assunzione dei ruoli che gli erano stati assegnati ,nel rispetto dei turni delle uscite e grande senso di civiltà nell’ aiutare i compagni più piccoli. La presenza dei volontari che ci hanno assistito durante la prova-gioco è stata di fondamentale importanza per i nostri piccoli alunni che hanno riconosciuto  in quegli uomini gli eroi che nella recente drammatica esperienza vissuta qualche mese fa, li hanno salvati protetti e rassicurati.

Imparo e rispetto le regole della sicurezza Imparo e rispetto le regole della sicurezza Imparo e rispetto le regole della sicurezza Imparo e rispetto le regole della sicurezza Imparo e rispetto le regole della sicurezza Imparo e rispetto le regole della sicurezza Imparo e rispetto le regole della sicurezza Imparo e rispetto le regole della sicurezza Imparo e rispetto le regole della sicurezza Imparo e rispetto le regole della sicurezza Imparo e rispetto le regole della sicurezza

Lascia un commento