GIOCARE È UNA COSA SERIA!

Il gioco, che sia individuale o in piccolo e grande gruppo, libero o guidato rappresenta una fonte inesauribile di crescita nel bambino. Il gioco simbolico poi è un ottimo esercizio per osservare e diventare GRANDI! Ogni giorno sia nella fase di accoglienza che nelle diverse ore di scuola, ci si riserva il tempo destinato ad una delle attività preferite dai bambini a questa età: il gioco. L’aula è organizzata in diversi angoli: angolo delle bambole, angolo cucina attrezzato, angolo delle costruzioni, angolo degli animali, angolo dei travestimenti. Tanti microcosmi nei quali ognuno quotidianamente è libero di scegliere e di interpretare ruoli. E’ un momento importante anche per le insegnanti che possono osservare i propri alunni e comprendere gli atteggiamenti di volta in volta adottati dai piccoli alunni. Non mancano le improvvisate, le più belle, in cui le costruzioni possono diventare anche cornici! E’ un momento importante in cui, a quattro anni, si può notare e annotare come si comincino a creare i gruppi di  “maschi” e di  “femmine” ma anche come, nella libertà più assoluta, si gioca tutti con gli attrezzi della cucina creando un grande ristorante!

      

 

  

 

Rispondi